REFERENZA
Villetta a Cognento - MO

Descrizione del Progetto


Referenza importante in quanto concepita con lo scopo di ottenere ottime prestazioni energetiche (casa in classe “A” riferito a CasaClima della Provincia Autonoma di Bolzano).

Cliente: Privato – Villetta a Cognento di Modena.
Abitazione con facciate su cui è stato realizzato un cappotto termico di poliuretano EPS graffitato da 10 cm. + intonaco a finire per complessivi 12 cm. (U = 0,29 watt/mq.°k) e serramenti con vetro camera con elevata prestazione termica (U = 1,0 – 1,2 watt/mq.°k) : questi interventi di coibentazione termica dell’involucro (pavimenti/pareti/tetto/infissi) hanno permesso di ottenere un indice di prestazione energetica unitaria di 29 kwh/mq.anno che è assimilabile alla Classe “A” di CasaClima (BZ).

E' stata installata una pompa di calore DAIKIN/ROTEX e bocchetta di mandata aria ambiente per il rinnovo d’aria con recupero statico a flussi incrociati.

La macchina del rinnovo aria del tipo statico a flussi incrociati marca Vortice è stata posizionata all’interno del controsoffitto ricavato nel disimpegno tra il reparto giorno ed il reparto notte: dalla macchina partono le varie canalizzazioni che alimentano le bocchette di mandata e di ripresa poste rispettivamente nei locali puliti (soggiorno, studio e camere da letto) e nei locali sporchi (bagni e cucina).

Bocchetta di aspirazione aria VOLTA cucina nella veletta del controsoffitto affiancata dalla bocchetta di mandata e ripresa della macchina canalizzata che gestisce il raffrescamento estivo nei vari locali.

A fianco mostriamo le foto della zona esterna definita serra dove grazie ale ampie vetrate si riesce a sfruttare il riscaldamento passivo dato dal sole nelle giornate soleggiate invernali e un impianto radiante a pavimento + una stufa a legna compensano le dispersioni invernali nelle giornate di brutto tempo.
Sonda di temperatura/umidità a parete per ogni stanza per il raffrescamento estivo.

Collettore impianti a pavimento VELTA FLOOR SYSTEM per la distribuzione dei circuiti nelle varie stanze.

Centrale Tecnologica realizzata nella zona esterna sotto al portico poi chiusa da pareti coibentate : qui siamo riusciti a sistemare il bollitore per la produzione dell’acqua calda sanitaria da lt. 500 con serpentino di scambio termico per l’integrazione dell’impianto solare termico.

La elevata superficie di scambio termico fa si che la pompa di calore riesca a garantire la corretta produzione di acqua calda sanitaria in ogni stagione (è stata installata comunque l’integrazione di una resistenza elettrica da almeno 3000 watt che garantisce di poter fare il trattamento antilegionella e il soccorso al funzionamento ordinario in caso di blocco della Pompa di Calore).

Dettagli