IMPIANTI PER UTENTI PRIVATI

Principali soluzioni impiantistiche applicate alle abitazioni:

Di seguito descriviamo le più diffuse tipologie impiantistiche applicate alle abitazioni (villette , appartamenti ecc.), sufficienti a soddisfare le principali esigenze riscontrate.

Riscaldamento


Nelle abitazioni civili i migliori sistemi per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti sono quelli radianti a pavimento, parete e soffitto combinati con delle macchinette per la deumidificazione in quanto lavorando principalmente sulla radiazione garantiscono il miglior comfort abitativo con il minor differenziale di temperatura tra la massa radiante e l’aria ambiente eliminando quasi completamente i fastidiosi moti convettivi dell’aria riscaldata, classici dei sistemi a corpi scaldanti statici o ventilati. Oltre a garantire un comfort ineguagliabile, sono in grado di ottimizzare i rendimenti dei sistemi di produzione e distribuzione del calore abbassando di conseguenza i consumi di un 25 – 30 % rispetto ai sistemi tradizionali. Tra l’altro si prestano per essere alimentati da caldaie a condensazione funzionanti a bassa temperatura ma anche con pompe di calore nate per il funzionamento con impianti radianti che lavorano con dei COP elevatissimi e quindi bassi consumi di gestione impianto.

  • Radianti a pavimento, parete o soffitto
  • Tradizionali a corpi scaldanti (radiatori o ventilconvettori)
  • Termostrisce radianti ad acqua o a tubi radianti a gas
  • Ad aria con sistemi di trattamento aria (UTA) e canalizzazioni
  • A battiscopa con batterie alettate ad alta temperatura

Raffrescamento


Nelle abitazioni civili i migliori sistemi per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti sono quelli radianti a pavimento, parete e soffitto combinati con delle macchinette per la deumidificazione in quanto lavorando principalmente sulla radiazione garantiscono il miglior comfort abitativo con il minor differenziale di temperatura tra la massa radiante e l’aria ambiente eliminando quasi completamente i fastidiosi moti convettivi dell’aria riscaldata, classici dei sistemi a corpi scaldanti statici o ventilati. Oltre a garantire un comfort ineguagliabile, sono in grado di ottimizzare i rendimenti dei sistemi di produzione e distribuzione del calore abbassando di conseguenza i consumi di un 25 – 30 % rispetto ai sistemi tradizionali. Tra l’altro si prestano per essere alimentati da caldaie a condensazione funzionanti a bassa temperatura ma anche con pompe di calore nate per il funzionamento con impianti radianti che lavorano con dei COP elevatissimi e quindi bassi consumi di gestione impianto.

  • Radianti a pavimento, parete o soffitto combinato con i deumidificatori
  • Tradizionale con split ad espansione diretta a vista o canalizzati
  • Ad aria con sistemi di trattamento aria (UTA) e canalizzazioni
  • Idronici con refrigeratori d’acqua e terminali tipo ventilconvettori

Centrali tecnologiche per abitazioni


Caldaie a gas metano o GPL a condensazione:

Sono generatori di calore che riscaldano l’acqua dell’impianto di riscaldamento con rendimenti elevati (106-109% sul PcI) in quanto recuperano l’energia termica contenuta nei gas combusti, facendo condensare il vapor acqueo presente nei fumi in un apposito scambiatore presente nella caldaia: in sostanza l’acqua che ritorna dall’impianto di riscaldamento viene fatta passare attraverso uno scambiatore fumi/acqua e quindi questo sottrae calore ai fumi facendoli condensare e migliorando il rendimento della caldaia stessa (un 11% per un principio fisico e un altro 10-15% legato al miglioramento del funzionamento della caldaia grazie alla termoregolazione climatica e alla minor perdita di calore dalle distribuzioni in quanto l’acqua viene mandata ai corpi scaldanti ad una temperatura variabile in funzione della temperatura esterna e quindi spesso più bassa per un buon periodo della stagione invernale con quindi una minor dispersione di calore e di conseguenza un minor consumo di combustibile).

Pompe di calore aria/acqua, acqua/acqua e terra/acqua:
La pompa di calore è un dispositivo che consente di trasferire calore da un sistema ad una certa temperatura ad un sistema ad una certa temperatura superiore. In questo modo si rende utile per il riscaldamento l’energia derivante dal raffreddamento di qualsiasi sistema più freddo di quello da riscaldare. Sono quindi macchine che producono acqua riscaldata e/o refrigerata in base alla stagione in cui funzionano tramite un ciclo frigorifero termodinamico e si differenziano in tre tipologie di funzionamento: aria/acqua che recuperano cioè calore dall’aria esterna e lo trasferiscono all’acqua dell’impianto tramite un ciclo frigorifero, acqua/acqua che recuperano cioè calore dall’acqua di falda (pozzo freatico) e lo trasferiscono all’acqua dell’impianto tramite sempre il ciclo frigorifero e terra/acqua che recuperano cioè calore dalla terra (geotermia) e lo trasferiscono all’acqua dell’impianto tramite il solito ciclo frigorifero. Le tre soluzioni si differenziano tra di loro per il diverso indice di prestazione in grado di generare, cioè la versione aria/acqua riesce ad arrivare ad un COP stagionale di 3 (assorbendo cioè 1kw elettrico è in grado di generare 3 kw termici), la versione acqua/acqua può arrivare ad un COP stagionale di 5,2 (risulta essere infatti la più performante) mentre la terra/acqua definita geotermica riesce ad arrivare ad un COP stagionale di 4,2. Quest’ultima soluzione geotermica in realtà si divide in ulteriori tre tipologie e cioè: geotermia a pozzi chiusi verticali chiamati sonde geotermiche, geotermia a serpentino orizzontale con tubazione in polietilene interrata ad una profondità minima di 1.5 mt. e serpentino in trincea verticale sempre con tubazioni in polietilene interrata sulla parete obliqua laterale di uno scavo avente profondità di 2 mt. Tutte queste tipologie di pompe di calore di nuova generazione nascono per essere abbinate a sistemi/impianto a bassa temperatura (ideale è abbinarle a dei pannelli radianti) con integrazione di pannelli solari termici e fotovoltaici in modo da minimizzare i consumi e garantire il comfort con un impianto praticamente a costo zero (fino a che c’è in vigore il conto energia del GSE).

Caldaie a biomassa:
Le caldaie a Biomassa sono dei veri e propri generatori di calore tipo le caldaie a gas metano a basamento da centrale termica, ma con la diversità che usano come combustibile una biomassa (legna, pelllets, cippato ecc..) e hanno dei particolari bruciatori in grado di attivare la combustione in modo specifico per quel combustibile; le termoregolazioni a bordo e i vari sistemi di controllo e gestione ne fanno delle vere e proprie caldaie in grado di gestire la potenza erogata in funzione del carico e hanno dei sistemi abbinali per il carico del combustibile che consente di fare una carica all’anno di pellets o cippato per poi far si che gestisca tutto la centralina di caldaia in modo autonomo. Diverso è per le caldaie a legna che invece richiedono almeno una carica di legna la giorno perché diventerebbe problematica creare un automatismo di carica anche per i tronchetti di legna. Tutti questi sistemi hanno come peculiarità il maggior ingombro dei componenti di centrale (servono grossi accumuli e le caldaie sono più ingombranti) e la maggior complessità dei vari collegamenti da fare in quanto servono molti componenti e vanno tutti assemblati: il vantaggio maggiore invece stà nel minor consumo di combustibile per produrre la stessa quantità di energia che richiede l’abitazione.

Cogeneratori
I Cogeneratori a gas metano o GPL sono apparecchi in grado, tramite il funzionamento di un motore endotermico normalmente uno derivato dal motore di auto di serie) abbinato ad un alternatore, di produrre in simultanea energia termica ed energia elettrica da mettere in rete. Sono alternativi ai sistemi fotovoltaici e alle caldaie in quanto la normativa vigente prescrive che in una abitazione di nuova costruzione deve essere prodotto tramite un sistema ad energia alternativa o assimilabile, minimo 1,1 kw di energia elettrica: questi si possono essere produrre tramite pannelli solari fotovoltaici o tramite un cogeneratore. L’energia termica risultante dal funzionamento del motore endotermico (acqua di raffreddamento del motore) può essere utilizzata, previa l’inserimento di un volato termico di accumulo dell’energia, per il riscaldamento degli ambienti abitativi e per la produzione di acqua calda sanitaria tramite un bollitore ad accumulo. Sono sistemi ormai testati da anni ma che richiedono abbastanza manutenzione (fate un paragone con una auto di serie ogni quanto si controllano filtri e olio e si fanno tagliandi anche onerosi per la sostituzione di pezzi che si usurano per l’uso prolungato): il vantaggio stà nel risparmio sui consumi di energia elettrica in quanto nella fase invernale dovendo produrre acqua calda per il riscaldamento, il cogeneratore produce contemporaneamente energia elettrica che può essere utilizzata nell’abitazione o immessa in rete con un contratto di scambio sul posto sulla falsariga del fotovoltaico.

  • Con caldaie murali a gas metano o GPL a condensazione
  • Con caldaie a basamento a gas metano o GPL a condensazione
  • Con pompe di calore aria/acqua a bassa temperatura
  • Con pompe di calore acqua/acqua a bassa temperatura
  • Con pompe di calore terra/acqua a bassa temperatura
  • Con caldaie a biomassa
  • Con coogeneratori a gas metano o GPL

Distribuzione gas metano e GPL


  • Con tubazioni in acciaio catramato interrate
  • Con tubazioni in polietilene per gas interrate
  • Con tubazioni in rame a saldare a vista e sottotraccia
  • Con tubazioni in acciaio zincate filettate a vista
  • Con tubazioni in rame a pinzare a vista
  • Con tubazioni in acciaio saldate a vista

Trattamento acque potabili e di scarico


Gli impianti di trattamento acque potabili o di falda sono diventati in questi ultimi anni un ulteriore modo per creare un PLUS abitativo negli edifici ad elevato comfort. Diventa difficile spiegare quale sia l’effettiva valenza di un addolcitore d’acqua potabile se non lo si prova nell’uso quotidiano: ormai anche la normativa obbligherebbe ogni utenza ad essere dotata di un sistema di trattamento acqua per la filtrazione e l’eliminazione della durezza residua dell’acqua, ma pochi ne sono a conoscenza e male viene spiegato quali e quanti vantaggi porta l’installazione di tali apparecchiature. Non mi addentro oltre nella spiegazione dei vari sistemi di trattamento acqua in quanto entrerei nel tecnico e non ne vale la pena, ma posso dire che in una nuova abitazione o nel caso di una ristrutturazione complessiva di una vecchia abitazione è fortemente consigliata l’installazione di un sistema di trattamento acqua.

  • Impianti di addolcimento acque potabili
  • Impianti di filtrazione acque potabili e di falda
  • Impianti di deferrizzazione e clorazione
  • Impianti di demineralizzazione

Ventilazione Meccanica Controllata


Nelle nuove abitazioni con elevate prestazioni energetiche derivanti da un buon isolamento termico e una buona tenuta all’aria degli infissi, diventa indispensabile l’installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata se si vogliono evitare problemi di muffe o condense interstiziali in prossimità dei ponti termici o di altri nodi critici nelle strutture. Questi sistemi infatti hanno il pregio di rinnovare in modo automatico e continuo l’intero volume d’aria viziata e carica di umidità presente negli alloggi abitati con un pari volume di aria esterna pulita e filtrata evitando quindi le problematiche esposte sopra: nel fare questa operazione di rinnovo aria inoltre viene trasferita l’energia contenuta nell’aria ambiente a quella nuova proveniente dall’esterno tramite uno scambiatore di calore che può essere di varie tipologie, evitando quindi di buttare al vento una notevole quantità di calore come avverrebbe con la classica apertura delle finestre. Gli scambiatori possono essere del tipo statico a flussi incrociati che sono quelli più utilizzati, ma che hanno un rendimento che oscilla tra l’80 e il 90%: esistono invece altri due tipi di scambiatori (rotativi e termodinamici) che hanno delle rese costanti superiori e diversamente dagli altri la capacità di recuperare anche il calore latente presente nell’aria ambiente. Possiamo affermare che alcuni clienti che sono andati ad abitare in una abitazione dove abbiamo installato un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata ci ha confessato che dopo aver vissuto un breve periodo nella nuova abitazione ha percepito un grado di vivibilità più elevato rispetto alla vecchia sistemazione: è quindi un sistema efficace ma che si fa fatica a farne capire l’effettiva valenza in quanto vorrebbe vissuto per poi assaporarlo ed apprezzarlo.

  • Sistemi di ventilazione meccanica controllata a semplice flusso senza recupero di calore
  • Sistemi di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore statico a flussi incrociati (calore sensibile)
  • Sistemi di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore entalpico del tipo rotativo (calore sensibile e latente)
  • Sistemi di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore termodinamico (calore sensibile e latente)

Solare Termico


Gli impianti solari termici si dividono in due famiglie principali; la prima viene definita a circolazione naturale e la seconda a circolazione forzata. Quelli della prima famiglia sono adatti solo per la produzione dell’acqua calda sanitaria mentre quelli a circolazione forzata possono fare anche l’integrazione al riscaldamento; entrambe le famiglie inoltre hanno due tipologie costruttive: a collettori piani e a tubi sottovuoto.

Per la produzione di acqua calda sanitaria sono ottimi quelli piani, ma vanno bene anche quelli sottovuoto; per l’integrazione al riscaldamento si consigliano sempre quelli sottovuoto in quanto hanno la peculiarità di non risentire del differenziale di temperatura che si viene a creare nella stagione invernale e quindi non disperdono (come invece i pannelli piani fanno) buona parte dell’energia captata dal pannello stesso all’aria esterna per convezione in quanto i tubi sono sottovuoto e quindi privi di perdite per convezione naturale.

Tutte le tipologie di pannelli per il corretto funzionamento devono essere abbinati a dei bollitori ad accumulo con capacità non inferiore a 200 lt. in quanto la radiazione solare che poi si trasforma in energia termica quando viene captata dai pannelli solari deve essere immagazzinata nella maggior quantità possibile in relazione alla superficie captante, cioè esiste una corretta proporzionalità e combinazione tra mq. di pannello installato e lt. in accumulo di acqua sanitaria o tecnica.

L’errato dimensionamento di tale combinazione può portare a dei malfunzionamenti dell’impianto solare e ad un decadimento più rapido delle apparecchiature che compongono il sistema in quanto sono maggiormente sottoposte a stress funzionale e quindi perdono la loro affidabilità. E’ quindi molto importante affidare l’incarico del dimensionamento dell’impianto a personale qualificato in grado di consigliare il cliente finale verso un impianto fatto su misura delle effettive esigenze e con le caratteristiche dimensionali giuste.

  • Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria
  • Impianti solari termici per l’integrazione al riscaldamento
  • Impianti solari termici per riscaldamento acque di processo

Recupero acque piovane


  • Sistemi di recupero acque meteoriche con accumuli interrati e gruppi di pressurizzazione per impianti d’irrigazione
  • Linee dedicate per le cassette dei wc

Aspirazione polveri centralizzata


  • Impianti di aspirazione polveri centralizzati con distribuzione incassata con tubo in materiale plastico e prese finali incassate a parete con apposito sportellino da attaccarci il tubo flessibile per aspirare

Impianti per piscine


  • Impianti idrici delle piscine con filtrazione e pompe di spinta e sistemi di riscaldamento acqua di piscina con pannelli solari termici o caldaie a gas

Irrigazione


  • Impianti d’irrigazione nelle abitazioni civili a servizio di giardini o parchi completi di ogni apparecchiature e componenti per il corretto funzionamento

Impianti elettrici civili


Il nostro compito è quello di indirizzare il cliente, fornendogli tutti i consigli necessari , per la realizzazione di un impianto conforme alle proprie esigenze (livello di confort atteso). Saremo noi a stimolarlo con tutte le opportunità offerte dal mercato, dalle diverse marche di prodotto, (dalle meno costose fino al top di gamma) alle diverse tecnologie impiantistiche che si possono applicare, anche in questo caso si passa per diversi gradi prestazionali e di prezzo. Di seguito un elenco fornirà ragguagli in merito a quanto da noi fornito:

  • Impianti elettrici di illuminazione e forza motrice per interni
  • Impianti di illuminazione di aree verdi, parchi e giardini
  • Impianti elettrici di autorimesse esterne ed interrate
  • Impianti elettrici per sollevamento ed espulsione di acque di drenaggio
  • Impianti elettrici per alimentazione di impianti di irrigazione

Naturalmente è inoltre sempre possibile e a volte necessario elaborare soluzioni personalizzate su richiesta del cliente.

Illuminotecnica


Sempre più spesso nelle abitazioni, nei negozi o negli uffici, vengono richiesti impianti di illuminazione che oltre a dover rispondere ai classici requisiti di quantità di luce ed efficienza luminosa delle lampade, siano anche esteticamente belli da vedere. L’avvento della tecnologia a Led con la possibilità di creare giochi di luce, colori e scenari personalizzati ha ulteriormente arricchito la gamma di prodotti che il cliente può scegliere. Per assolvere alle richieste siamo in grado di proporre soluzioni complete dal progetto illuminotecnico, alla scelta dei corpi illuminanti fino al montaggio e collaudo.

Impianti citofonici e videocitofonici


Anche in questo settore si possono offrire più livelli di soluzioni: dal semplice impianto citofonico tradizionale all’impianto videocitofonico a colori con memorizzazione delle chiamate in caso di assenza dell’ utente; oppure il trasferimento delle chiamate su telefoni e cordless. La tecnologia digitale si è ormai sostituita a quella classica in c.a. consentendo quindi una interoperabilità fra diversi sistemi, alcune tecnlogie domotiche infatti consentono ormai di acquisire e quindi gestire comandi ed immagini provenienti proprio da impianti videocitofonici digitali.

Domotica


La crescente richiesta di tecnologia, confort, funzionalità e sicurezza da parte degli utenti, ha moltiplicato le tipologie impiantistiche presenti in abitazioni e luoghi di lavoro; questa situazione ha creato per contro notevoli problemi legati alla gestione ed al dialogo fra questi impianti, facendo nascere nell’ utente un crescente disagio legato a difficoltà nella gestione dei vari impianti. La Domotica opportunamente progettata, si propone come soluzione alle problematiche sopra descritte; le più moderne ed evolute tecnologie consentono una integrazione pressoché totale di tutti gli impianti presenti in abitazioni e posti di lavoro, solo a titolo esemplificativo ma non esaustivo si possono citare:

  • Illuminazione
  • Elettrodomestici
  • Videocitofonia
  • Telefonia
  • Sistemi di sicurezza e videosorveglianza
  • Climatizzazione e centrali tecnologiche (caldo/freddo)
  • Sistemi hi-fi, audio video e diffusione sonora

Domotica o edificio intelligente, significa quindi una migliore qualità dell’ abitare (confort e funzionalità), un livello superiore di sicurezza e il massimo risparmio energetico possibile. La creazione di scenari funzionali scelti opportunamente dall’ utente in base alle proprie esigenze, consentono un notevole aumento del piacere di vivere la casa nel massimo confort e relax apprezzando un livello funzionale altrimenti non raggiungibile. Grazie inoltre alla integrazione con telefonini, PC, iPhone, iPad ecc. le distanze sono state annullate; infatti dall’ ufficio, in vacanza o in qualsiasi parte del mondo sia, ho la possibilità di gestire, interrogare o visionare il mio impianto.

Leggi di più

Impianti di sicurezza


La sicurezza è una scelta importante per la serenità della vita propria e della propria famiglia. Il rapido aumento di eventi criminosi hanno, di fatto, imposto una rapida diffusione dei sistemi di sicurezza volti a proteggere le persone, l’abitazione e l’azienda. L’evoluzione tecnologica delle apparecchiature ha reso disponibile sul mercato centrali a microprocessori e softwere dedicati, che hanno permesso significativi progressi nel campo della protezione fisica. Le attuali tecnologie consentono una interoperabilità fra sistemi diversi: le telecamere, del sistema di videosorveglianza, possono così attivare la registrazione dell’evento in caso di furto, mentre lo stesso impianto antifurto provvede ad avvisarvi dell’evento in corso. Tutto ciò va ad unirsi al fatto che gli impianti di sicurezza sono attualmente telegestibili, consentendo non pochi vantaggi per quanto riguarda una veloce segnalazione in caso di guasti, eventi criminosi ecc., tutto ciò contribuisce a trasmettere all’utente il giusto senso di protezione attesa .Un buon sistema di sicurezza si compone quindi di:

  • Sensori, adeguati per tecnologia e numero
  • Centrale a microprocessore, deve essere dimensionata adeguatamente con un numero di zone disponibili sufficiente
  • Avvisatori acustici adeguati al rischio e in grado di garantire l'efficacia della segnalazione.

A seconda delle predisposizioni disponibili un impianto di sicurezza può essere realizzato in due modi diversi: con tecnologia filare o tecnologia radio, a seconda delle esigenze. La funzionalità del sistema di allarme deve essere verificata regolarmente, per garantire un lungo periodo di servizio, affidabile, senza interruzioni e senza falsi allarmi.

Impianti di Videosorveglianza


Le sempre maggiori esigenze di sicurezza da parte di aziende e persone fisiche, generate dal diffuso aumento della criminalità e microcriminalità urbana, ha fatto si che i sistemi di videosorveglianza hanno subito una rapida impennata nella evoluzione tecnologica e diffusione. Oggi è possibile attraverso la tecnologia IP rendere disponibile la visione e la memorizzazione delle immagini da remoto semplicemente utilizzando la rete internet. Le telecamere di rete possono essere classificate a seconda di come sono state progettate, solo per interni oppure per ambienti interni ed esterni. Le telecamere di rete per ambienti esterni spesso sono dotate di un obiettivo a diaframma automatico per regolare la quantità di luce a cui è esposto il sensore immagini. Una telecamera per ambienti esterni richiede anche una custodia protettiva , a meno che il design della stessa non la comprenda già. Sono disponibili custodie anche per telecamere da interni che richiedono la protezione in ambiente difficili soggetti a polvere e umidità oppure esposti a possibili atti vandalici o manomissioni.
In genere le telecamere possono essere fisse o mobili (dome) con movimento rimandato all’ operatore.
La registrazione e visione delle immagini è resa possibile da diverse soluzioni tali per cui potranno venire soddisfatte le più disparate esigenze della committenza.

Reti telefoniche e trasmissione dati


La necessità di condividere data base, programmi ed informazioni in genere, ha fatto si che si sviluppassero le attuali moderne reti cablate per trasmissione dati e fonia. L’evoluzione dei cavi e delle apparecchiature attive, non ha fatto altro che aumentare la capacità e la velocità di trasmissione delle informazioni. La struttura del sistema è composta da:

  • n.1 o più armadi di permutazione da cui partono tutti i cavi destinati alle varie prese dati
  • n.1 hub o switch di rete (apparati attivi del sistema)
  • n.1 server di rete dove è alloggiata tutta la intelligenza della rete (softwere, dati ecc.)
  • Tutte le prese di rete cablate con cavi idonei al tipo di trasmissione
  • Colonne di scarico acque nere, grigie e bianche fino alle fosse biologiche o ai sistemi di fitodepurazione

Nell’ armadio di rete oltre alle apparecchiature attive per la trasmissione dati, solitamente trovano alloggio anche le apparecchiature necessarie all’ impianto telefonico, di modo che sarà sempre possibile trasformare delle prese di rete in prese telefoniche e viceversa.

Impianti Fotovoltaici


I decreti legislativi che nel corso di questi ultimi anni hanno introdotto il “conto energia”, unito alla consapevolezza di dover comunque ridurre la dipendenza da petrolio e derivati per la produzione di energia elettrica hanno posto di fatto le basi per uno sviluppo nel settore del fotovoltaico senza precedenti in Italia. Attualmente è possibile collegare gli impianti fotovoltaici realizzati alla rete elettrica nazionale, il cui gestore (GSE) remunera l’energia prodotta con tariffe note. Mediamente il ritorno economico dell ‘investimento realizzato si calcola sia attorno a otto/dieci anni, per il restante periodo contrattuale (il contratto stipulato con il GSE dura 20 anni) si va ad aumentare il guadagno con tutta l’energia prodotta e consumata in loco.

Impianti TV


La nostra azienda è in grado di realizzare impianti TV sia digitali che satellitari, in conformità alle più recenti modifiche in ambito di trasmissione dei segnali (digitale terrestre). Vengono proposti impianti per ogni tipologia di utenza: privati, condomini, alberghi ecc. Su richiesta si fornisce assistenza anche per il collegamento di decoder e sintonizzazione dei canali.

Impianti di diffusione sonora


Nelle abitazioni, negozi, centri commerciali ed uffici, sempre più spesso vi è la esigenza di avere un impianto di diffusione sonora, non solo per ascoltare musica e notizie, ma integrata con sistemi domotici può essere utile anche alla diffusione di comunicazioni ed allarmi. All’interno della propria abitazione o posto di lavoro in genere è quindi possibile spostarsi senza perdere l’ascolto si CD, DVD, Radio ecc. Resta comunque la possibilità per ogni locale di scegliersi la propria sorgente sonora, regolando la intensità di volume, o in certi momenti di spegnerla proprio. L’offerta di mercato consente ormai di poter acquistare diffusori sonori per tutte le esigenze, da esterno, da interno, da incasso o da parete. E’ inoltre molto diffuso il cablaggio per il locale dove è prevista la TV principale per la visione ed ascolto di programmi in tecnologia Home theatre, che consente una riproduzione di suoni e rumori molto più fedele alla realtà. Integrati come già accennato a sistemi domotici, possono essere inseriti nella realizzazione di scenari funzionali alla vita di casa o alla attività.

SERVIZI PER UTENTI PRIVATI

Ottimizzazione dei consumi elettrici e ricerca del fornitore di energia più conveniente


La liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica ha determinato profondi mutamenti nei rapporti fra i principali attori del settore (multiutilities, istallatori, consumatori, ecc.) Agli indubbi vantaggi economici acquisiti da parte dell'utente, si contrappongono però vincoli a volte molto impegnativi.
La nostra società grazie ad una costante ricerca ed alla esperienza acquisita nel corso degli anni nel settore del risparmio energetico, è oggi in grado di proporre soluzioni tecniche all'avanguardia al fine di ottimizzare i consumi di energia elettrica, e ricercare il fornitore di energia più conveniente fra quelli presenti sul mercato.

Analisi Energetiche


Su richiesta vengono sviluppate indagini e valutazioni energetiche per assistere il cliente nella scelta della tipologia impiantistica più idonea, o semplicemente per farsi una idea della classe energetica a cui appartiene la propria abitazione ed individuare eventuali interventi per migliorarla.

Certificazioni Energetiche


Vengono richieste attualmente per normativa ad ogni registrazione di contratto di locazione e/o per ogni atto di compravendita immobiliare in modo da fare una radiografia all'edificio in questione e dichiarare a quale classe energetica (suddivisione in base alla delibera Regionale) appartiene quell'edificio, migliorando o peggiorando la quotazione dello stesso in funzione del risultato ottenuto.

Manutenzione e Assistenza


Siamo in grado di formulare proposte per contratti di assistenza e manutenzioni programmate sui diversi tipi di impianti:

  • Elettrici
  • di Sicurezza
  • Misure Elettriche strumentali
  • Caldaie e Centrali Termiche
  • Settaggio e modifica dati delle centraline di termoregolazione Paradigma/Buderus e Viessmann

Assistenza Normativa


La nostra attività è continuamente sottoposta a evoluzioni normative, soprattutto determinate da miglioramenti degli standard di sicurezza, è quindi un nostro dovere acquisire tali novità ed assistere il cliente anche su questi argomenti così vasti e quindi complessi.

Polizze Assicurative e garanzie


Viene fornita su tutti gli impianti la garanzia decennale postuma come richiesto dalla legge. Anche la garanzia sulle istallazioni viene proposta secondo i termini di legge.


Programmazione sistemi domotici


La nostra azienda, già da diverso tempo, è in grado di svolgere programmazioni e successiva messa in servizio dei sistemi domotici più diffusi, indipendentemente da chi abbia effettivamente realizzato l'impianto. Per ulteriori informazioni vedi la parte del sito dedicata alla domotica.

Analisi Termografica degli elementi finiti


Siamo in grado tramite una termocamera ad infrarossi di fare delle verifiche sui ponti termici delle strutture e delle effettive rispondenze tra quanto eseguito in cantiere e quanto previsto a progetto per le strutture opache verticali ed orizzontali.

Consulenza agli studi di architettura


La nostra azienda, già da diverso tempo, è in grado di svolgere programmazioni e successiva messa in servizio dei sistemi domotici più diffusi, indipendentemente da chi abbia effettivamente realizzato l'impianto. Per ulteriori informazioni vedi la parte del sito dedicata alla domotica.